Mangiare a Firenze

Piatti tipici di Natale a Firenze

11 dicembre 2017
Piatti tipici di Natale a Firenze

Dove mangiare piatti tipici di Natale a Firenze

Gustosi piatti tipici di Natale a Firenze disponibili all’Osteria della Pagliazza, in piazza Santa Elisabetta, situata al piano terra dell’Hotel Brunelleschi all’interno dell’affascinante torre della Pagliazza, l’edificio di forma circolare più antico della città. Fino al 6 gennaio 2018 lo chef Rocco de Santis propone alcuni piatti speciali dedicati alla tradizione natalizia, oltre al menù alla carta disponibile tutti i giorni in Osteria a pranzo dalle 12.30 alle 14.30 e a cena dalle 19.30 alle 22.30.
Il maitre Domenico Napolitano saprà suggerirvi il migliore abbinamento enologico per ogni piatto.
Venite a scoprire i piatti tipici di Natale:

piatti tipici di natale a firenzeCappelletti ripieni di Carne
in brodo di Cappone
€ 20,00

Zuppa di Lenticchie e Zampone
€ 18,00

Gnudi di Ricotta e Spinaci Burro e Salvia
€ 18,00

Guancia di Manzo affogata al Chianti
Salsa al Cavolo nero
€ 22,00

Filetto in crosta con Verdure saltate
Broccoli di Natale
€   33,00

Panforte della tradizione
Salsa al Vin Santo
€ 12,00

 

Per informazioni e prenotazioni:
tel. +39.055.27370 – email: info@hotelbrunelleschi.it

Non perdete questi piatti in edizione limitata!

Per il periodo delle festività sono disponibili molti appetitosi appuntamenti nella Torre della Pagliazza. Trascorrete Natale e Capodanno all’insegna del gusto e della buona cucina e scoprite cosa abbiamo in programma per voi nei nostri ristoranti nel centro storico di Firenze >>
Siamo in piazza Santa Elisabetta, a pochi metri da via de’ Calzaiuoli, dal Duomo e da piazza della Signoria.

piatti tipici di natale a firenze

 

 

Potete contattarci anche compilando i seguenti campi

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Piatti tipici di Natale a Firenze

Cenni storici sulla Torre della Pagliazza, dove gustare imperdibili piatti tipici di Natale

La Torre della Pagliazza è una originale costruzione di forma circolare che deve il suo nome al fatto che nel Rinascimento l’edificio veniva usato come prigione femminile e le sue “ospiti” dormivano appunto su giacigli di paglia. Da qui il nome “Pagliazza”. Nei suoi sotterranei è anche presente un museo che ospita un calidarium di origine romana ed una collezione di ceramiche di Montelupo recuperata al momento della ristrutturazione della torre.

 

You Might Also Like