I protagonisti dell'esperienza all'Hotel Brunelleschi

Il volto dell’ospitalità

22 luglio 2016
antonella

Sono nata a Firenze e vivo qui con la mia famiglia. Sono perito turistico. Ho frequentato l’istituto tecnico per il turismo di Firenze. Uscita da scuola ho lavorato per 6 anni in varie aziende come segretaria in amministrazione e per puro caso, verso i 25 anni, mi sono ritrovata a fare un tirocinio volontario presso l’Hotel Savoy in piazza della Repubblica a Firenze, dopodiché sono arrivata all’Hotel Brunelleschi e sono qui da 24 anni.

Mi piace molto il mio lavoro. Il contatto con l’ospite è sempre una esperienza nuova. Si scopre il mondo attraverso i racconti e le esperienze dei viaggiatori. Ognuno ha una storia diversa da raccontare. Con alcuni di loro, nel corso degli anni, è nato proprio un rapporto di amicizia.

Sono segretaria di ricevimento e quindi mi occupo di check-in e check-out ed assistenza al cliente. Cerco, insieme ai miei colleghi, di soddisfare ogni esigenza richiesta. L’ospite deve essere sempre al centro dell’attenzione, soddisfatto e aiutato in ogni necessità. Mi piace pensare di poter rendere speciale il suo soggiorno.

L’Hotel Brunelleschi è una perla nel centro di Firenze, è un’isola felice in un centro storico ricco di storia e di arte. A chi arriva da realtà diverse, più moderne, a volte risulta difficile comprenderlo. Io ed i miei colleghi cerchiamo quindi di accompagnarlo e guidarlo alla scoperta di questa affascinante realtà.

Con i vari turni di lavoro la mia giornata tipo varia quotidianamente. Nel tempo libero mi piace occuparmi della mia famiglia (mio figlio e mio marito) e della casa. Quando posso, mi piace camminare da sola o in compagnia, leggere e uscire con amici e godere a mia volta di questa splendida città.

Firenze è una destinazione unica al mondo, da visitare senza dubbio almeno una volta nella vita. Non è una città mordi e fuggi. Bisogna trascorrere almeno qualche giorno per scoprire le bellezze dell’arte e perdersi tra le varie stradine e rioni della città, camminare senza meta e con tutta tranquillità fuori dagli itinerari turistici.

Antonella Bechelli
Segretaria di ricevimento

You Might Also Like