I protagonisti dell'esperienza all'Hotel Brunelleschi

Un cappuccino col cuore

17 febbraio 2016

Quello per il caffè è stato un amore a prima vista. Ho iniziato a lavorare a 16 anni in una caffetteria del centro. Per 10 anni ho gestito un bar con mio padre. Ho sempre amato il caffè! Il suo aroma regala sensazioni uniche e ti dà la carica positiva per cominciare la giornata. Mi auguro sempre che il caffè possa contribuire a dare la giusta energia per rendere speciale ogni giornata dei nostri ospiti, sia che siano in città in vacanza o per lavoro.

Al Brunelleschi e anche negli altri posti in cui ho lavorato mi sono sempre occupata della caffetteria. Adoro stare alla macchina del caffè e ne sono molto gelosa. Non riesco proprio a starne lontana. La cedo ai miei colleghi solo una volta a settimana per il mio giorno di riposo.

Sono al Brunelleschi da 6 anni circa. Mi piace molto lavorare qui soprattutto perché la cura del dettaglio e la qualità del servizio non vengono mai lasciati al caso. Serviamo ai nostri ospiti un cappuccino col cuore, con il desiderio di far sapere quanto teniamo al loro benessere in hotel.

Il segreto della buona riuscita del cappuccino col cuore sulla schiuma sta nel metterci la passione… e non solo nel cappuccino ma in tutto quel che si fa durante le nostre giornate.

Valentina Raco
Responsabile della caffetteria

Un cappuccino col cuore

You Might Also Like