Visitare Firenze

Piazza della Signoria

23 marzo 2017
piazza della signoria

Piazza della Signoria a Firenze, un museo a cielo aperto nel centro della città

Piazza della Signoria è la piazza centrale di Firenze e centro della vita politica cittadina in passato come oggi. Nella sua particolare forma di L la piazza racchiude monumenti di inestimabile valore, tra palazzi e opere d’arte. È un punto di passaggio obbligato per qualsiasi viaggiatore a Firenze e a pochi metri dal Duomo di Firenze e dall’Hotel Brunelleschi, hotel romantico nel cuore del centro storico Patrimonio Unesco.

Cosa vedere in piazza della Signoria

Palazzo Vecchio: costruito nel medioevo su progetto di Arnolfo di Cambio come sede dei Priori delle Arti, che a quel tempo governavano Firenze. In cima al palazzo si può ammirare l’originale Torre di Arnolfo, alta 95 metri. Oggi è sede del Comune di Firenze ma anche Museo aperto al pubblico.

Loggia della Signoria o dei Lanzi: costruita nel XIV secolo come balcone per discorsi alla folla durante le cerimonie ufficiali. Nel corso del Cinquecento, venuta meno la struttura democratica della città, diventò una sorta di museo all’aperto con sculture della collezione medicea come il Perseo del Cellini e il Ratto delle Sabine del Giambologna. Alla fine del Settecento furono aggiunte sculture antiche trasferite a Firenze da Villa Medici a Roma. Ancora oggi la Loggia conserva le caratteristiche di una vera e propria galleria di statue. Accesso gratuito.

piazza della signoria

Tribunale della Mercanzia: realizzato (nel luogo dove sorgeva un Teatro Romano) per dirimere le controversie tra le diverse Arti o tra gli iscritti delle singole Arti. Sulla facciata, in alto, vi sono le copie degli stemmi delle ventuno Arti, più quello del Tribunale della Mercanzia, mentre gli originali si conservano all’interno del Palazzo. Oggi ospita il Museo Gucci.

Palazzo Uguccioni: un edificio dalle forme classicheggianti leggermente più sporgente sulla piazza rispetto agli altri palazzi adiacenti. Oggi è un edificio privato.

Palazzo delle Assicurazioni Generali: in stile neorinascimentale. Oggi a piano terra ospita il caffè storico Rivoire.

Altri palazzi presenti sulla piazza: Palazzo dei Buonaguisi e Palazzo dell’Arte dei Mercatanti.

piazza della signoria firenzeLe statue in piazza della Signoria:
davanti a Palazzo Vecchio potrete ammirare copie di preziose statue come il Marzocco e la Giuditta e Oloferne, entrambe opera di Donatello (il Marzocco è conservato al Bargello e la Giuditta dentro Palazzo Vecchio).
E ancora:
– la copia del David di Michelangelo, il cui originale si può ammirare alla Galleria dell’Accademia;
– l’Ercole e Caco di Baccio Bandinelli che si trova accanto al David e rappresenta la vittoria con la forza e l’astuzia contro i malvagi, in una simbologia tratta dalle Dodici fatiche;
– i due Termini marmorei che raffigurano i coniugi Filemone e Bauci, che secondo la leggenda furono trasformati da Giove lui in quercia e lei in tiglio, per questo esemplari del reciproco amore. Originariamente sostenevano una catena che veniva posta a sbarramento dell’ingresso;
– la Fontana del Nettuno (detto il Biancone) di Bartolomeo Ammannati, prima fontana pubblica di Firenze;
– la grandiosa Statua equestre di Cosimo I, opera in bronzo del Giambologna, in posizione centrale a sinistra di Palazzo Vecchio.

Al centro della piazza, di fronte alla Fontana del Nettuno provate a cercare a terra la targa che ricorda il luogo in cui Girolamo Savonarola fu impiccato e bruciato per eresia nel 1498, nello stesso luogo in cui, con i suoi discepoli, aveva operato il cosiddetto Falò delle Vanità, dando alle fiamme molti libri, poesie, tavoli da gioco, vestiti, ecc.

Non perdetevi la piazza della Signoria durante il vostro prossimo soggiorno a Firenze. Vi aspettiamo!

You Might Also Like