I protagonisti dell'esperienza all'Hotel Brunelleschi

Crescere al Brunelleschi

13 maggio 2015

Lavoro all’Hotel Brunelleschi dal 1988, quindi da ventisette anni. Ero presente e già a lavoro all’apertura e nel corso degli anni ho vissuto i vari cambiamenti sino ad oggi. Una delle cose che apprezzo di più del mio lavoro è la possibilità di potermi confrontare costantemente con i collaboratori dei vari reparti ma soprattutto l’incontro con i nostri ospiti, un semplice saluto, un dialogo o la condivisione di emozioni.

Mi piace molto, in alcuni momenti, dover prendere delle iniziative o decisioni, semplicemente per soddisfare un’esigenza del cliente. Conosco l’hotel da cima a fondo ma la mia camera preferita è la 419 perchè ritengo che sia discreta, isolata, accogliente, in qualche modo intima, anche se fa parte di un complesso più grande: da un lato si ammira la Torre di Palazzo Vecchio e dall’altro il Duomo con il Campanile.

Il lavoro e il ruolo di Governante è arrivato quasi per caso, come per scommessa… non credevo di arrivare ad occuparmi di un albergo così importante.

Poi è arrivato il cambiamento, la ristrutturazione, che ho vissuto dall’inizio alla fine. Con la direzione e gestione nuova (in parte) ho imparato e capito più a fondo cosa vuole “essere” questo mio ruolo, non solo a livello personale ma anche di soddisfazione e gratitudine personale.
Sono cresciuta e ho passato una bella fetta della mia vita al Brunelleschi. Mi auguro di “soggiornarci” ancora per molto insieme ai tanti nostri ospiti che cercherò di accogliere come loro desiderano.

Paola Albani
Governante all’Hotel Brunelleschi

You Might Also Like