Visitare Firenze

Curiosità e segreti di Firenze

5 Febbraio 2019
Curiosità e segreti di Firenze

Sei alla ricerca di curiosità su Firenze da scoprire durante il tuo prossimo soggiorno? Come ogni città con una lunga storia anche a Firenze sono nati aneddoti e leggende nel corso del tempo che incuriosiscono sempre i suoi visitatori. Ti invitiamo a scoprire una Firenze insolita che ti porterà a conoscere misteri e segreti di una città che può sorprendere ogni giorno. Tanti angoli della città potranno stupirti durante una piacevole passeggiata nel centro storico. Se desideri, puoi prenotare direttamente al concierge una visita con una guida turistica professionale che potrà accompagnarti alla scoperta dei segreti di Firenze. Siamo a tua completa disposizione a concierge@hotelbrunelleschi.it o al telefono allo 055.27370.

Alcuni aneddoti, misteri e leggende fiorentine

Tra le curiosità di Firenze c’è sicuramente la finestra sempre aperta in piazza Santissima Annunziata. La leggenda narra che nel Cinquecento una donna abbia aspettato a quella finestra, per tutta la sua vita, il ritorno dell’amato marito dalla guerra. Una volta morta, gli eredi che provarono a chiudere le persiane di quella finestra riscontrarono strani fenomeni in casa come oggetti in movimento o luci che si spegnevano da sole. Una volta riaperta la finestra tutto tornò alla normalità e da allora quella persiana è rimasta sempre socchiusa per permettere allo spirito della donna di vedere il marito fare ritorno. Inoltre, è da notare che lo sguardo della statua del Granduca Ferdinando I presente nella piazza è rivolto proprio a quella finestra.

Curiosità e segreti di Firenze

Camminando lungo via de’ Cerretani e precisamente tra le pietre della torre campanaria della chiesa di Santa Maria Maggiore si può notare il busto in statua de “la Berta“. Ci sono varie ipotesi e leggende sulla statua piantata in quella posizione: una dice che si tratta del volto di un sacerdote pietrificato dopo una maledizione, un’altra identifica il busto di marmo in un omaggio fatto ad una erbivendola del quartiere che regalò una campana alla chiesa. L’ipotesi più sensata è che si tratti dei resti di un statua romana. Nel Medioevo infatti c’era la tendenza di abbellire i palazzi con antiche statue.

Curiosità e segreti di Firenze

Altra curiosità in cui potrai imbatterti è l’Orologio della Controfacciata del Duomo realizzato da Paolo Uccello nel Rinascimento con le lancette che si muovono al contrario. Non ha niente di misterioso ma è comunque un oggetto particolare e unico da osservare, con un quadrante di 24 ore espresse ovviamente in senso antiorario. La ventiquattresima ora indica il tramonto e non la mezzanotte e per questo motivo l’orologio viene regolato più volte durante l’anno.

Curiosità e segreti di Firenze

Lo sapevi che il pianoforte è stato inventato a Firenze? Nel 1688 Ferdinando de’ Medici che era molto appassionato di musica invitò l’inventore di strumenti musicali padovano Bartolomeo Cristofori. Quest’ultimo inventò proprio a Firenze il prototipo del pianoforte moderno che all’epoca fu chiamato gravicembalo col pian forte. Purtroppo i due prototipi ancora esistenti non sono a Firenze ma si possono ammirare al Museo Musicale di Roma ed al Metropolitan Museum of Art di New York.

You Might Also Like